Capodanno 2018

26 Dicembre 2017 - 1 Gennaio 2018
Chiusa all'Isarco - Dolomiti - Sud Tirolo

A Chiusa, nel cuore della Valle Isarco, a due passi da famose località sciistiche quali San Candido, Plose, Racines, Plan de Corones, Bellamonte e Obereggen.
Alloggeremo presso l'hotel "Der Rierhof", albergo di pretto stampo tirolese, a condizione familiare, elegante e dotato di tutti i comforts: solarium, piscina coperta, sauna, beauty farm e ottima cucina.
Lo sci è assicurato nelle località sopra indicate.
L'organizzazione valuterà di giorno in giorno, in base alle condizioni meteo, quale località scegliere.
Per i non sciatori sono numerose le possibilità di escursioni guidate nei centri della valle, ricca di storia e luoghi ameni.
Il 31 Dicembre Cenone di Capodanno a base di piatti tipici, musica e danze per festeggiare in allegria il nuovo anno.
Per tutta la durata del soggiorno avremo a disposizione il pullman per accedere alle piste delle varie località ed escursioni.

Quota di partecipazione Euro 490,00
Veramente eccezionale!!!

Riduzione per bambini nella camera dei genitori:
fino a 3 anni gratuiti - fino a 8 anni euro 290,00
fino a 15 anni euro 370,00

La quota comprende: • Viaggio A/R in bus • Settimana in mezza pensione, bevande incluse • Libero accesso ai servizi dell'hotel compresa piscina e saune • Trasferimento giornaliero in bus alle località turistiche • Cenone di Capodanno con musica e balli • Pranzo 1 Gennaio 2018 prima della partenza

I posti sono limitati. Le iscrizioni si ricevono in sede
previo acconto di Euro 100 entro mercoledi 6 Dicembre.

N.B.: diversi soci ci hanno chiesto perché torniamo sempre nello stesso posto per festeggiare il Capodanno.
Abbiamo accolto il suggerimento e ci siamo impegnati nella ricerca di un'alternativa.
Dopo aver vagliato diverse offerte di varie località, Austria inclusa, abbiamo deciso di riconfermare Chiusa e l'albergo "Der Rierhof" poiché in una settimana clou come quella oltre Natale e Capodanno i prezzi richiesti dagli altri hotels erano di gran lunga superiori a quelli che tradizionalmente paghiamo.
Il Consiglio ha ritenuto che in un momento di difficoltà economiche per molta gente, fosse da privilegiare il rapporto qualità/prezzo che abbiamo sempre offerto a... costo anche di ritornare in posti già noti.